Andrea Stefani: «Questi tre punti ci volevano: abbiamo dimostrato di essere vivi e di potercela giocare fino in fondo»

Andrea Stefani: direttore sportivo dell’Azzurra Due Carrare

L’1-0 di ieri pomeriggio alla Curtarolese ha permesso all’Azzurra Due Carrare di ritrovare quella sospirata vittoria che mancava da oltre quattro mesi: per la precisione, dal 4-0 esterno rifilato al Porto Viro lo scorso 6 ottobre.
Il direttore sportivo Andrea Stefani commenta così il benedetto ritorno ai tre punti della compagine biancazzurra.
«132 giorni senza mai vincere sono un’eternità. Complimenti ai ragazzi, che non hanno mai mollato, e un bravo a mister Fiorin, che sta lavorando alla grande ed è stato eccezionale nel toccare le corde giuste in un momento così delicato. Con la Curtarolese è stata una partita tirata, dove siamo usciti indenni dai primi venti minuti per poi trovare il gol decisivo su palla inattiva. Questi tre punti ci volevano: abbiamo dimostrato di essere vivi e di potercela giocare fino in fondo. Tra noi, Aurora Legnaro, Piovese e Curtarolese saranno in due ad andare ai playout: dobbiamo crederci, perché abbiamo i mezzi per tirarci fuori. Ora testa a domenica: ci attende un San Giorgio in Bosco lanciatissimo, che sta volando a suon di gol e di vittorie verso la promozione in Eccellenza. È una macchina quasi perfetta, ma faremo del nostro meglio per vendere cara la pelle e riscattare la beffarda sconfitta dell’andata».