Mattia Bacchin: «In organico abbiamo diversi nomi importanti e parecchi nuovi innesti. L’obiettivo è dare il massimo ogni domenica per conquistare i playoff»

Mattia Bacchin, classe 1994, nuovo difensore dell’Azzurra Due Carrare

La ciliegina sulla torta del mercato dell’Azzurra Due Carrare è rappresentata dal jolly difensivo Mattia Bacchin, classe 1994, che approda in biancazzurro dopo otto stagioni consecutive in Eccellenza: la prima al Monselice e le ultime sette con la maglia del Pozzonovo, di cui è stato un autentico punto fermo sia agli ordini di Valeriano Fiorin che di Massimiliano Sabbadin.
«Ho deciso di rimettermi in gioco per scendere in campo con maggiore continuità – le prime parole di Mattia – Sono consapevole di arrivare in una società genuina che è come una grande famiglia, di cui tutti mi hanno sempre parlato bene. Un valore aggiunto importante nella scelta di accettare la proposta della dirigenza».
Che tipo di stagione ti aspetti?
«Sarà senza dubbio un campionato tosto. La Vigontina, ad esempio, ha allestito una rosa molto attrezzata per puntare a vincere: la stessa VigoLimenese disputa ogni anno tornei di vertice, senza dimenticare che le sorprese sono sempre dietro l’angolo. Confido in un’annata positiva e ricca di soddisfazioni, sia a livello personale che di squadra. So che in organico abbiamo diversi nomi importanti e parecchi nuovi innesti: l’obiettivo è dare il massimo ogni domenica per conquistare i playoff. A Pozzonovo ci siamo riusciti per la prima volta proprio quest’anno: farcela anche a Due Carrare sarebbe fantastico».